Menu
Articoli recenti
0861.23.00.33 info@giancarlodipietro.it Via Nazionale, 30 Bellante Stazione (TE)
 

Blog

   

Indennità di disoccupazione: come ottenere la mini-ASpI

I lavoratori che nel corso del 2012 hanno perso il lavoro possono fruire dell’indennità di disoccupazione, chiamata ora miniASpI (Assicurazione Sociale per l’impiego introdotta dalla Riforma Fornero), come previsto dalla noramtiva vigente.

Il diritto all’indennità di disoccupazione spetta ai lavoratori con anzianità assicurativa di due anni e con almeno 78 giornate lavorate nell’anno 2012.

Il sussidio

La misura della prestazione, calcolata in base alle nuove disposizioni normative relative all’indennità di disoccupazione  Mini-ASpI, è pari:
  • al 75% della retribuzione media mensile imponibile (ai fini previdenziali) degli ultimi due anni, se questa è pari o inferiore ad € 1.180,00. L’importo della prestazione non può comunque superare  un limite massimo stabilito annualmente per legge.
  • al 75% di € 1.180,00 sommato al 25% della differenza tra la retribuzione media mensile imponibile e l’importo di € 1.180,00, se la retribuzione media mensile imponibile è superiore ad € 1.180,00.  L’importo della prestazione non può comunque superare  un limite massimo stabilito annualmente per legge.

La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate nel 2012, nel limite di quelle disponibili, avendo detratto dal massimale 52 (numero massimo di settimane presenti in un anno), le settimane lavorate e le settimane non indennizzabili o già indennizzate ad altro titolo.

La domanda

Per il riconoscimento dell’indennità di disoccupazione Mini-ASpI riferita a periodi di disoccupazione intercorsi nell’anno 2012, indipendentemente dalla data di cessazione del rapporto di lavoro, la domanda deve essere presentata all’INPS, esclusivamente in via telematica, dal 1° gennaio al 2 aprile 2013.
La presentazione telematica può avvenire attraverso uno dei seguenti canali:
  • WEB – servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto;
  • Contac Center multicanale attraverso il numero telefonico 803164 gratuito da rete fissa o n. 06164164 da rete mobile a pagamento secondo la tariffa del proprio gestore telefonico;
  • Patronati/intermediari dell’Istituto – attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi con il supporto dell’Istituto.

Il pagamento

Avviene in un’unica soluzione ed è comprensivo degli ANF se spettanti.
L’indennità può essere riscossa:
  • mediante accredito su conto corrente bancario o postale o su libretto postale;
  • mediante bonifico domiciliato presso Poste Italiane allo sportello di un ufficio postale rientrante nel CAP di residenza o domicilio del richiedente. Secondo le vigenti disposizioni di legge, le Pubbliche Amministrazioni non possono effettuare pagamenti in contanti  per prestazioni il cui importo netto superi i 1.000 euro.

 

Per approfondimenti vai alla pagina INPS dedicata all’ASPI